Prodotti visti

Informazioni

Nuovi prodotti

Speciali

Nessun prodotto scontato al momento.

Produttori

I più venduti

L'incubo di Pigmalione. Girodet, Balzac e l'estetica neoclassica Visualizza ingrandito

L'incubo di Pigmalione. Girodet, Balzac e l'estetica neoclassica

9788838931208

Nuovo prodotto

Quando, per la prima volta nella storia della cultura occidentale, la solitudine diventa una delle condizioni strutturali della creazione artistica? Dove affondano le radici dell'estetismo moderno? In che contesto l'ideale di un'arte che somigli alla vita si salda in maniera irreversibile a quello di una vita che abbia senso solo nell'arte?

Maggiori dettagli

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

18,00 € tasse incl.

Scheda tecnica

AutoreChiara Savettieri
Isbn9788838931208
EditoreSellerio Editore Palermo
Pagine140
Anno2014
CopertinaFlessibile
LinguaItaliano

Dettagli

Quando, per la prima volta nella storia della cultura occidentale, la solitudine diventa una delle condizioni strutturali della creazione artistica? Dove affondano le radici dell'estetismo moderno? In che contesto l'ideale di un'arte che somigli alla vita si salda in maniera irreversibile a quello di una vita che abbia senso solo nell'arte? Attraverso una lettura incrociata che accosta i romanzi d'artista di Balzac alle opere letterarie e pittoriche di Anne-Louis Girodet, questo studio cerca di restituire alla cultura dell'età neoclassica una posizione di primo piano nella cartografia della modernità. La nascita dei musei, la dimensione agonica dei "Salon", la crisi del concetto e della grammatica della mimesi, un collezionismo vissuto come pratica estetica totalizzante che annienta il confine tra la vita e l'arte: sono questi alcuni dei fenomeni qui rivisti da una prospettiva che supera i confini disciplinari e le cesure storiografiche e prova a inserire in uno stesso campo di forze la pittura apparentemente attardata e irrisolta di Girodet e l'universo fantasmagorico di Sarrasine e Frenhofer. Non solo Balzac, come qui si sostiene, usa la romanzesca biografia del pittore come sinopia per inventare i suoi artisti falliti. Il doppio legame che segna la vicenda artistica di Girodet e l'estetica neoclassica nel suo insieme - la ricerca impossibile di un'arte che, restando naturale, trascenda la natura - è infatti all'origine della straordinaria intuizione narrativa di Balzac.

Recensioni

Scrivi una recensione

L'incubo di Pigmalione. Girodet, Balzac e l'estetica neoclassica

L'incubo di Pigmalione. Girodet, Balzac e l'estetica neoclassica

Quando, per la prima volta nella storia della cultura occidentale, la solitudine diventa una delle condizioni strutturali della creazione artistica? Dove affondano le radici dell'estetismo moderno? In che contesto l'ideale di un'arte che somigli alla vita si salda in maniera irreversibile a quello di una vita che abbia senso solo nell'arte?

28 altri prodotti della stessa categoria: